CasinoStop10 | Notizie | Il Controllore del Gioco d’Azzardo Danese Avverte 888 di Rafforzare i Controlli AML

Il Controllore del Gioco d’Azzardo Danese Avverte 888 di Rafforzare i Controlli AML

L’operatore di gioco d’azzardo online 888 Holdings è stato beccato ad infrangere le leggi antiriciclaggio della Danimarca, mancando di riferire transazioni sospette di clienti alle autorità competenti e di riportare il problema tempestivamente.

In una indagine sulla questione, l’Autorità di Gioco d’Azzardo Danese, Spillemyndigheden, ha stabilito che la società ha infranto la Sezione 25 della Legge sul Riciclaggio di Denaro della Danimarca.

Ai sensi di questa particolare sezione, le società che conducono attività in Danimarca devono attenersi ai principi e norme relative al mantenimento delle registrazioni e alla gestione del rischio per una efficace prevenzione di riciclaggio di denaro, finanziamento al terrorismo e altri crimini finanziari.

In relazione alla Sezione 25, si è scoperto che 888 ha mancato di indagare su grosse transazioni sospette e relative attività effettuate da un cliente di gioco d’azzardo Danese. Gli schemi di gioco d’azzardo del cliente hanno mostrato scopi economici e legali opinabili, si è anche reso noto.

Spillemyndigheden ha scoperto che il giocatore di 888 ha speso più di DKK1 milione (poco meno di $150.000) nel corso di tre mesi. L’operatore ha effettuato controlli non palesi sul cliente e ha richiesto una documentazione che avrebbe dovuto spiegare in che modo lo stesso poteva aver depositato DKK600.000 in un paio di giorni.

Il giocatore si è rifiutato di fornire la documentazione, provando che la sua fonte di entrata era legale. Tuttavia, 888 lo ha lasciato scommettere un altro mese prima di chiudere il suo account.

L’Ente Regolatore Ordina a 888 di Rafforzare le Pratiche AML (antiriciclaggio)

Spillemyndigheden ha inoltre scoperto che l’operatore di gioco d’azzardo ha mancato di riferire l’episodio al Procuratore di Stato della Danimarca per Gravi Reati Economici ed Internazionali (SØIK). Ai sensi della Legge sul Riciclaggio di Denaro del paese, le società devono notificare prontamente al SØIK transazioni e attività che potrebbero essere potenzialmente collegate al riciclaggio di denaro.

888 ha ammesso che doveva chiudere l’account del giocatore molto prima e che doveva informare il SØIK sull’episodio.

L’operatore di gioco d’azzardo online con sede in Gibilterra possiede due licenze da Spillemyndigheden – una che gli consente di condurre attività di scommesse sportive e l’altra per giochi di casinò online, incluso il poker.

L’Autorità di Gioco d’Azzardo Danese ha sollecitato 888 a rafforzare le sue politiche e pratiche di antiriciclaggio, in modo da essere meglio preparata per individuare eventuali episodi di riciclaggio di denaro e notificare al SØIK qualsiasi caso simile che potrebbe verificarsi in futuro.

Spillemyndigheden può emettere tali richieste ai suoi licenziatari ai sensi della Sezione 66 della Legge sul Riciclaggio di Denaro.

888 non è estraneo a problemi normativi. Nel 2017, alla società è stata inflitta una multa da £7,8 milioni dalla Commissione di Gioco d’Azzardo del Regno Unito per molteplici carenze relative alla protezione di scommettitori problematici. Il pacchetto sanzionatorio è stato uno dei più grandi mai emessi dal controllore di gioco d’azzardo del Regno Unito.

La notizia delle mancanze di 888 in Danimarca è emersa quando il governo della nazione scandinava ha annunciato un aumento dell’8% per le tasse pagate dagli operatori di gioco d’azzardo e scommesse online con licenza locale. La nuova aliquota tasserà le società al 28% delle loro entrate, superiore all’attuale imposta del 20%. L’incremento fiscale entrerà in vigore il 2021.

We use cookies on this website to improve the experience of our visitors. If you continue to use this site we'll assume that you are fine with it
Agree & Close